FRANCESCO SAURO


Inizia a svolgere attività speleologica già all’età di tredici anni con numerosi gruppi speleologici veneti diventando poi socio del Gruppo Speleologico Padovano. Svolge attività esplorativa soprattutto nel Veneto dedicandosi all’esplorazione e al rilievo in alcuni tra i più importanti abissi del nord Italia tra cui la Spluga della Preta (-875), il complesso dei Piani Eterni (-971, 25 km di sviluppo), Malga Fossetta (-975) e l’Abisso Spaurasso (-600). Ha esplorato anche nelle Alpi Apuane e nel Supramonte della Sardegna oltre che in altre importanti zone carsiche d’Italia. Ha organizzato alcune spedizioni intergruppi all’estero: Cefalonia (Grecia 2003), Aranonera (Spagna 2005) Pirenaika (Spagna-Francia 2006). Nel 2003 ha partecipato alla spedizione del team La Venta al Canyon Piaxtla a Durango (Messico) e ad una ricognizione preliminare nella zona carsica di Juquila (Messico). Nel 2006 diventa socio del team La Venta (www.laventa.it), partecipando negli anni successivi a oltre 10 spedizioni in Messico, Venezuela e Filippine, in qualità di geologo e capospedizione (vedi pagina spedizioni). È istruttore nazionale di speleologia del Club Alpino Italiano ed è membro del CNSAS (Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico). Dal 2003 al 2007 è stato presidente del Gruppo Speleologico Padovano ed è attualmente vicepresidente della Commisione Regionale per la Speleologia CAI. Nel 2004-2005 ha scritto il soggetto e la sceneggiatura del film L’Abisso, sulla storia esplorativa della Spluga della Preta, opera che ha ricevuto numerosi riconoscimenti in vari festival europei (Trento, Cervinia, Gallio, Poprad, Zakopane, Tegernsee, Lubiana, Torello, Kerrville). Nel 2007 ha pubblicato il libro l’Abisso (CDA- Vivalda edizioni) che ha vinto una menzione al Premio Itas di letteratura di montagna 2008. Ha pubblicato una trentina di articoli su riviste specializzate e ha partecipato con comunicazioni di carattere esplorativo e scientifico a convegni speleologici nazionali e internazionali. Ha conseguito la laurea magistrale in geologia presso l’Università degli Studi di Padova e sta conseguendo il dottorato di ricerca presso l'Università di Bologna con un progetto sul carsismo nelle rocce quarzitiche. 

Born in Padova (Italy) 17/09/1984. B.Sc. in Geology in 2007 (with an evaluation of 110/110) at the University of Padua with a thesis entitled “The geological context of Naica macro-geods, Chihuahua, Mexico”. M.Sc in Geology in 2010 (with an evaluation of 110/110 with distinction) with a thesis entitled “Structural control of a deep karst system in the Dolomiti Bellunesi National Park, Venetian, Italy”. PhD student in geology at the University of Bologna with a research about karst in quartzite environment (Venezuela). Member of “La Venta Esplorazioni Geografiche” association and part of its council since 2009. National Caving Instructor of the Italian Alpine Club since 2010, member of the Italian Speleological Society and member of the CNSAS (Italian Cave Rescue) as “Cave Rescuer” since 2003. Fifteen years of caving activity and researches on caves and karst since 1997, participations in many research and exploration projects in some of the most important cave systems of Italy, in Veneto, Trentino, Friuli Venezia Giulia, Tuscany, Sardinia. Seventeen foreign expeditions in several countries among which: Mexico, Venezuela, Brasil, Philippines, Uzbekistan, France, Spain, Poland, Greece. In these explorations he has performed more than 30 km of new cave surveys. About thirty papers about his researches and explorations have been published in caving and scientific magazines, and in proceedings of national and international congresses. In 2007 he has published for CDA-Vivalda Editori “The Abyss”, a 264 pages book about the history of explorations in the Spluga della Preta cave system, winner of a mention at the ITAS Prize for mountain literature. Editor in 2011 of the book “Spluga della Preta, vent’anni di ricerche ed esplorazioni dall’Operazione Corno d’Aquilio ad oggi”, published in the Memorie dell’Istituto Italiano di Speleologia.